Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

PARLARE A NUORA PERCHÉ SUOCERA INTENDA - Glosse facete all’intervento di don Alberto Secci

Ho avuto il piacere - e la soddisfazione - di ascoltare le infiammate parole di un bravissimo sacerdote, don Alberto Secci, della parrocchia di Santa Caterina a Vocogno (qui). Nel suo messaggio inviato in video (qui) egli ha ricordato il valore della Santa Messa, il ruolo del sacerdote che la celebra in persona Christi, non mancando di lanciare una frecciatina a chi enfatizza la comunionalità della liturgia attribuendo ai fedeli un ruolo che essi non hanno né possono avere. E ha giustamente ribadito che la Messa vale di per sé, a prescindere dalla actuosa participatio del popolo.


Nella sua calorosa perorazione, don Alberto ha anche redarguito quei fedeli che si lamentano del fatto che la pandemia abbia portato alla chiusura delle chiese e alla sospensione delle celebrazioni pubbliche. Mi è parso di cogliere un certo disappunto per l’accusa rivolta al Clero di aver abbandonato i fedeli, accusa ch’egli ha respinto, augurandosi che alla fine del flagello le chiese possano veder tutti i ce…

Ultimi post

CORRUPTIO OPTIMI PESSIMA - Worrying parallels with what the government is doing

CORRUPTIO OPTIMI PESSIMA - Un parallelo inquietante circa il comportamento dell’Autorità