Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

IGNAVIA LITURGICA - Breve osservazione sulla convivenza del Rito cattolico e del suo contrario nella setta conciliare

Il blog Messa in Latino riporta una notizia (qui) secondo la quale, durante l’Assemblea della CEI, alcuni Presuli avrebbero espresso la propria ostilità al Motu Proprio Summorum Pontificum, auspicandone la soppressione. Ovviamente tra le schiere dei conservatori si è subito scatenata una patetica indignatio, nella quale non sono mancati i riferimenti al mai abbastanza vituperato Concilio ed a quel n. 36 della Sacrosanctum Concilium che ipocritamente stabiliva - per tranquillizzare all’epoca i Padri ancora cattolici - che nei riti latini dovesse conservarsi l’uso della lingua latina.
Col senno di poi - e allora con la lungimiranza che ci meritò l’appellativo di profeti di sventura - sappiamo che quel che la lettera del Vaticano II affermava in un punto sarebbe stato poi contraddetto dalle norme applicative; e che lo spirito di quell’infausta assiste si prefiggeva ben altri obiettivi - tutti peraltro raggiunti - che non la difesa dell’antica Liturgia romana, di cui anzi voleva pervicacem…

Ultimi post

MACELLAI - Il filo rosso che lega sodomia ed eresia nella setta conciliare

LE DUE "BANDE" DI CHIERICI: la visione manichea di stampo marxista del giornalista di Vatican Insider Gianni Valente

L’IRREVERSIBILE DEMITIZZAZIONE DEL PAPATO - Un'indecorosa intervista al "ghost writer" di Bergoglio

THE LOST SHEPHERD: contaminazioni conciliari e tentazioni conciliariste destinate al fallimento. Un monito per il prossimo convegno di Roma.