Puttaneggiar coi regi (Inferno, XIX, 108).

Nella smania di compiacere qui in altis habitat, qualche mente zelantissima del Centro Elaborazione Dati vaticano ha pensato bene di metter mano allo stemma della Santa Sede su internet, sostituendovi la tiara - che pure rimane ufficialmente nell'araldica vaticana - con il mitriregno, ossia la versione ibrida di una tiara maldestramente metamorfizzata in mitria: possiamo ammirare lo sconcio sul sito della Pontificia Accademia delle Scienze e su quello della Pontificia Accademia di Scienze Sociali.



E' evidente che nessun grafico si permetterebbe di apportare una tale modifica senza averne ricevuto esplicita richiesta dai Superiori. Ma quand'anche fosse, ci permettiamo di dubitare che l'assordante silenzio meritato da questa innovazione arbitraria avrebbe mutato radicalmente di segno se quel grafico avesse sostituito motu proprio lo stemma papale mitrato con l'abominato stemma tradizionale adorno della triplice corona. 

Ovviamente nessun Gianni Cardinale ha ritenuto doveroso metter mano alla penna per censurare su Avvenire una simile iniziativa, al grido ormai tragico di Nihil innovetur. Né la Segreteria di Stato ha intimato la correzione dell'abuso, con la pedanteria che in altri casi non si è peritata di ostentare, in ispregio se non al protocollo certamente alla buona creanza.

Ci piacerebbe sapere con quale sprezzo dell'evidenza si continui ad affermare che Oltretevere non vi siano due poteri contrapposti, come sosteniamo da tempo e come innumerevoli testimonianze possono quotidianamente confermare. Una Segreteria di Stato anonima, impersonale e insolente che mette bocca fin negli spartiti della Sistina, negli stemmi della Prefettura della Casa Pontificia, nelle vesti liturgiche dell'Ufficio delle Celebrazioni del Sommo Pontefice, nei riti della Congregazione per il Culto Divino. 

Così, leggendo l'allocuzione del Santissimo Signor Nostro ai Vescovi brasiliani in visita ad limina, ci piacerebbe prendere queste parole: i consulenti e le strutture della Conferenza episcopale esistono per il servizio ai vescovi e non per sostituirli modificandole in: i consulenti e le strutture della Santa Sede esistono per il servizio al Papa e non per sostituirlo.

Il giorno che la Santità di Nostro Signore si degnerà alfine esercitare quell'Autorità, ond'egli è investito dal Sommo ed Eterno Sacerdote, vedremo sciogliersi come neve al sole non solo i mitriregni che vanno spuntando ovunque, ma anche i loro improvvidi autori; la cui  sordida cortigianeria, se non suscitasse una santa collera, provocherebbe la nausea.

 

Commenti