Augusto Magistero



Sandro Magister, nel suo articolo del 10 Gennaio scorso, ricorda che l'assenso alle parole con cui Benedetto XVI ha dichiarato la ferma condanna dei matrimoni e delle adozioni omosessuali è dovuto ad una curiosa circostanza: al fatto che il Pontefice abbia citato uno scritto del Rabbino Capo di Francia, Gilles Bernheim, anch'egli contrario alla proposta di legge francese. Così la stampa laica non ha osato controbattere, ma si è anzi dimostrata zelante divulgatrice delle parole dell'Augusto Magistero.

Augusto Magistero del Rabbino Capo di Francia, s'intende.

Quando la Sinagoga, secondo le promesse di Cristo, si convertirà a Cristo prima della fine del mondo, c'è da sperare che la sua autorevolezza rimanga intatta, così da garantire la prona collaborazione della stampa mondiale alla predicazione degli ultimi tempi.


Nel frattempo, accontentiamoci di veder approvato il Papa solo quando le sue parole coincidono e citano il Magistero ebraico. Negli altri casi,  si segua il solito copione.

Commenti