Eloquio bergogliano



La Chiesa, se cede alla burocrazia, ha detto Papa Francesco, 
corre il pericolo di trasformarsi in una ong. E la Chiesa non è una ong. E' una storia d'amore ... Ma ci sono quelli dello Ior scusatemi, eh! .. tutto è necessario, gli uffici sono necessari eh, va be'! Ma sono necessari fino ad un certo punto: come aiuto a questa storia d'amore. Ma quando l'organizzazione prende il primo posto, l'amore viene giù e la Chiesa, poveretta, diventa una ong. E questa non è la strada.
Non si può più pretendere dal Vicario di Cristo che parli fluentemente in latino ciceroniano - per carità, non siamo all'epoca di Leone XIII o di Pio XII - ma almeno che sappia articolare una frase in italiano. O si chiede troppo?


Commenti

  1. Sì, si chiede troppo! Non sono più tempi in cui c'è un registro linguistico curato e un contenuto adeguato al corretto pensiero teologico.

    Il Bergoglio si riempie al bocca con la parola "amore". E' qualcosa che non mi stupisce, dal momento che è un termine che fa colpo e lui, evidentemente, ha voluto fare colpo sin dai primi momenti.

    Bisogna però sottolineare che l'enfasi sull'amore, nella nostra epoca, è qualcosa di molto ambiguo. Prima di tutto perché, essendo epoca sensualissima, immediatamente i più pensano all'amore carnale (pure molti preti che non ricusano di praticarlo).

    Secondariamente perché il cosiddetto "amore divino" a volte non pare proprio tale, visto che è proprio per amore del Padre che Cristo è stato inviato al supplizio e alla morte in croce e che gli uomini possono avere storie strane e tregiche.

    Il fatto che, un tempo, pur sapendo che Dio è agape, non si insistesse così tanto sul termine "amore" è già molto significativo: non c'erano le caratteristiche attuali, essendo epoche morigerate! Poi c'era quel minimo di prudenza che impediva di proiettare su Dio le proprie ossessioni.

    Infine non chiediamo al Bergoglio una levatura di pensiero che, sinceramente, non ha mai avuto. E' il "papa del volgo" ed infatti da esso è amato: grossolano e immediato come sa essere il volgo stesso, pollice in su, manata sulla schiena e urlo in osteria, magari tra un ballo latino-americano ed un altro. Similis cum similibus!

    RispondiElimina
  2. Ottime osservazioni e foto appropriata all'argomento trattato.

    Bei tempi in cui i somari venivano messi in un angolino a meditare la loro crassa ignoranza.... ma ora, la tenerezza bergogliana, che fa molto bene alla causa degli eretici movimentisti ( ingranaggi maleodoranti dei modernisti) possono tirare un sospiro di doppio sollievo...finalmente è arrivato uno che LAVORA per LA SETTA CONCILIARE VATICANOSECONDISTA....

    e sulla scia chi, ancora trova il tempo per giustificare l'eresia del cv2, con "riflessioni" che sanno del ridicolo...vedere come questi buzzurri e buzzurre trattano l'argomento.... una frase sola metto in rilievo che poi è il succo del discorso ....

    << In realtà nessun amante della Tradizione è di per sé chiuso agli "aggiornamenti" espressi anche attraverso "novità" che non ne tradiscano i principi, ma la trasmettano fedelmente ad ogni generazione. Del resto aggiornamento e non riforma era il termine usato da Giovanni XXIII in apertura del Concilio.

    La difesa della Tradizione non è un tornare indietro, ma un continuo trasmettere ciò che ci è stato donato, consegnato perché lo ritrasmettessimo integralmente. L'approfondimento dovrà sempre essere eodem sensu eademque sententia. La Tradizione non è un peso morto, essa è, come ben scrive mons. Gherardini, la vita e la giovinezza eterna della Chiesa. >>

    ...come a dire che, si va bene il cv2 (anche dopo aver visto che E' LA CAUSA DI TUTTO QUESTO GRAN MALE ALL'INTERNO DELLA CHIESA) PERCHè SI PUò INTERPRETARE come si deve ...accidenti....e se lo dice uno come Gherardini è legge di Chiesa....

    penso che chiunque, può leggere in queste pseudo riflessioni poca sostanza ma molto fumo sofistico.

    prima di Gherardini, vi sono stati VERI DIFENSORI, che per AMORE al Cristo, hanno preferito la gogna mediatica della setta conciliare, e dei suoi beceri fanatici ed eretici movimenti al suo interno, (vedasi neocatecumenali, focolarini, sant'egidio, comunione liberazione e rinnovamento nello spirito) piuttosto che tacere EVIDENTI GIOCHETTI DI POTERE DI TIPO MARRANICO....che ha VOLUTO E CONTINUA A difendere chi più chi meno vistosamente il conciliabolo vat.2.

    RispondiElimina
  3. Oggi il bergoglio ha detto a quanti erano presenti in piazza di andare contro corrente!!

    Bene!! Bravo!! Ma si può conoscere quale "corrente" egli abbia inteso, considerando che i suoi gesti quotidiani vanno si, contro corrente, ma a quella della Tradizione ossia la Chiesa Cattolica Apostolica Romana....

    Un'altro eloquio bergogliano di cui sapremmo fare volentieri a meno!!!

    Poi si, vi sono ancora quelli che da bravi conciliaristi ed accordisti equilibristi, cercano di salvare capra e cavoli.

    E poi permettetemi di dire, che il modo con cui si esprime e si atteggia, comincia a darmi la nausea.

    La piazza è piena? Certo, non dai fedeli che veramente cattolici hanno capito con chi hanno a che fare.

    Io sto con il papa...dicono ....si uno slogan, trito e ritrito che ha ormai perso tutto il suo significato, perchè costui non si è mai detto Papa ma vescovo.

    E dai soliti logorroici modernisti di cui fanno parte molti pseudo tradizionalisti, che seppur sbandierando le condanne contro il modernismo di S. Pio X, di fatto avvallono il più becero ed evidente modernismo del bergoglio...

    Cosa pensare di chi, pur avendone la possibilità, non denunciano apertamente la definitiva rottura contro quel poco di sano che ancora rimaneva della Chiesa Cattolica?

    Come fanno questi pseudo religiosi e laici della loro risma, non vedere le figuracce di m..., che fanno fare all Chiesa Cattolica?

    Persino Putin che è Ortodosso, parla chiaro contro le adozioni dei bimbi ai gay...

    No! noi cattolici quei pochi rimasti sani di mente devono essere messi alla gogna da questi giochetti dal puzzo sulfureo....

    Bergoglio, perchè non leggi ciò che ha detto Putin a riguardo delle adozioni ai gay?

    Lui si, è andato contro corrente!!!

    Vergogna!!!

    RispondiElimina
  4. Beh, a parte che se si va a dire "vergona!" al Bergoglio quello manco ti bada e il mondo cattolico ufficiale immediatamente ti isola (con quel silenzio di piombo che sanno fare solo loro e che conosco molto bene!), ma quando, all'inizio, dicevamo che Bergoglio era populista avevamo proprio ragione!

    Fa parte del populista, infatti, lanciare slogans generici che amiccano da tutte le parti per ottenere il massimo consenso possibile senza rendersi conto che, poi, queste cose hanno tutte un prezzo, a volte pesante.

    "Andate contro corrente!", dice il Bergoglio. I cattolici che lo vogliono giustificare diranno che il primo ad averlo detto è stato Gesù Cristo. Gli altri andranno anche contro il buon senso dicendo: "Tanto l'ha detto il papa!".

    E' proprio evidente che la levatura di questo papato è molto bassa. Oso dire che è pure più bassa di quella montiniana. Almeno Montini, a suo tempo, aveva avuto una certa formazione tradizionale che Bergoglio non ha mai avuto...

    RispondiElimina
  5. rooco e il cane1 maggio 2013 13:23

    "Andate contro corrente!"

    e farete la fine dei salmoni!

    RispondiElimina

Posta un commento