Aggiornamento sui FFI


La richiesta presentata da 230 (su 350) Frati Francescani dell'Immacolata alla Pontificia Commissione Ecclesia Dei per riconoscere l'Ordine come istituto regolato dal Motu proprio Summorum Pontificum è stata respinta

Commenti

  1. Bene, è ciò che i FI meritano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tribolazioni servono per emendarsi, non per essere annientati. Quel che di buono hanno fatto e fanno i FFI va conservato, e bisogna sperare che comprendano la missione che il Signore ha loro affidato, trovando il coraggio di imporsi fermamente ai gerarchi modernisti. Tutto qui.

      Elimina
  2. Speriamo che Volpi sia più duro con gli insubordinati tra i FI. Non meritano compassione, forza Volpi!

    RispondiElimina
  3. Questo si sapeva da giorni.... ma il papa non sarebbe intervenuto? Se ne sa qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il Papa interviene, dubito che lo farà in senso favorevole ai FFI e alla Tradizione o alla Messa cattolica. E' chiaro che quanto avviene è stato deciso con il placet almeno presunto di Bergoglio.

      Elimina
    2. il commissariamento è stato firmato da Bergoglio e quindi è inappellabile!!!!!!!!! ( così ho letto all' inizio della tristissima vicenda)
      Miserere nobis Domine!! Ostende nobis misericordiam tuam!!!
      Che pena leggere i beceri tentativi di eseguire, con la bava alla bocca, gli ordini del suo padrone!!!
      "non è ciò che entra nell' uomo che lo rende impuro, ma ciò che esce dalla sua bocca.....
      Mi è mancato in questi mesi.... Ben tornato ! il Signore la benedica e la Madonna la protegga! AUGURI

      Elimina
  4. Andrai all'inferno Baronio e brucerai tra le fiamme eterne, questo meriti.

    RispondiElimina
  5. Gentile Baronio, questa notizia ci risulta infondata. Auguri di buon anno.

    RispondiElimina
  6. Fin quando non si farà pulizia all'interno dell'ordine non vedo come si possano avanzare simili richiesti. Qui ci deve essere lo zampino di gentaglia come de Mattei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano con gli insulti. De Mattei è persona degnissima, e non approvo simili giudizi. Però credo che parte dei FFI potrebbe semplicemente minacciare di unirsi alla FSSPX, questo sì. Celebrare la Messa cattolica e il rito riformato allo stesso tempo è indicativo di un atteggiamento ondivago e opportunista che mal si concilia con la necessità di prendere posizione chiara e inequivocabile dinanzi a chi sta distruggendo la Chiesa di Cristo. Non è più tempo di compromessi.

      Elimina
  7. Le sette tradizionaliste vanno eliminate dalla Chiesa, ne frenano lo sviluppo e l'evoluzione.

    RispondiElimina
  8. I FI hanno dimostrato di essere manipolabili, è bene scioglierli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casomai hanno dimostrato di non saper esercitare la virtù della Fortezza, mentre hanno abusato di quella della Prudenza, fraintendendone l'essenza stessa, che è il bene.

      Elimina
  9. direi....che se la notizia non è certa né attendibile, è controproducente nonché scorretto innanzi a Dio e agli uomini, diffonderla.
    Sarebbe atto di carità, umiltà, prudenza e fortezza rettificarla o smentirla.

    RispondiElimina
  10. La notizia non è solo inattendibile, è semplicemente falsa. Così come è falso che vi siano Frati che intendano unirsi alla FSSPX. Queste notizie fanno solo male ai Frati, oltre al fatto che sono menzogne. Fanno il gioco di quanti non sopportano questo ordine, per motivi opposti: da una parte quelli che non sopportano la loro stretta osservanza e il fatto che abbiano accolto e diffuso la liturgia tradizionale, dall'altra quelli che li vorrebbero più "duri e puri" ( e scismatici!). E' doverosa una smentita, oltre che la citazione dell'eventuale fonte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scismatici da chi, verbigrazia? da uno che afferma di non credere in un Dio cattolico? o da quello che dice che non bisogna convertire nessuno e che l'apostolato della Chiesa è una solenne sciocchezza? o da quello che proibisce ai FFI di dire la Messa cattolica? O da chi sostiene che ognuno identifica il bene dove crede meglio? Perché in quel caso sono scismatico anch'io. Basta con gli eunuchi: c'è bisogno di dire le cose come stanno, e devono farlo anche i FFI, perché hanno il dovere di obbedire a Dio prima che agli uomini. Timeo Dominum transeuntem et non redeuntem.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Non ho mai affermato che vi siano Frati che intendano unirsi alla FSSPX: legga bene quel che scrivo. Casomai lo auspico, cosa che è ben diversa. E mi permetto di dire che, per smentire un'affermazione, non basta semplicemente dire che la lettera è falsa: bisogna argomentare, addurre prove a sostegno della propria tesi, cosa che nessuno sinora ha fatto.

      Legga comunque la mia nota praevia qui: http://opportuneimportune.blogspot.it/2013/12/i-lager-dei-francescani-dellimmacolata.html

      Elimina
    4. Beh, anche per fare un'affermazione bisognerebbe addurre prove, specie quando l'affermazione è contestata. Lei quali prove adduce ?

      Elimina
    5. Ho scritto chiaramente una nota in cui spiego che non sono certo dell'autenticità della lettera del FFI. Quanto alla notizia dell'Ecclesia Dei, ne ho avuto conferma da più parti.

      Elimina

Posta un commento