Continuano gli insulti e le minacce "anonime"


Ecco alcuni dei messaggi che ho ricevuto in questi ultimi due giorni. Mi scuso per le espressioni usate, che ho riportato solo per far capire ai miei lettori il tenore delle minacce che ricevo e che mi sono deciso a denunciare alla Polizia Postale. Vi risparmio le peggiori. 

Non credevo che i miei articoli dessero tanto fastidio e potessero suscitare tanta rabbia. Evidentemente questi fanatici si prendono il tempo di leggere quotidianamente il mio blog e, lungi dal cercare un confronto pacifico o dall'argomentare il proprio dissenso, pensano di spaventarmi e ridurmi al silenzio. Miserabili: sono decenni che la mia testimonianza a favore della Tradizione mi è causa di persecuzioni e minacce anche autorevoli, e non hanno mai sortito alcun esito se non quello di rendermi vieppiù persuaso della necessità di non ritirarmi dal bonum certamen. 

Con l'aiuto di Nostra Signora - terribilis ut castrorum acies ordinata - e di San Michele, sappiano costoro che non mi fermerò e che chiederò conto in Tribunale delle offese e delle minacce che mi sono rivolte. 


E allora? Sei un povero idiota, cerchi soo di mettere in cattiva luce il Papa. Dio ti punirà severamente, più di quanto no abbia fatto nei mesi passati.

Andrai all'inferno Baronio e brucerai tra le fiamme eterne, questo meriti.


Sei solo invidioso del Papa, lui è un grande e tu non sei niente!

Credi di intimorire chi ti critica? Sei solo uno stronzo e vedrai che riceverai altre dure lezioni da Dio! oltre al fatto che dovrai uscire allo scoperto! Sei un pezzo di merda.

Credi di intimorirmi coglione? Vediamo finalmente chi sei, diamo un nome a chi offende il Papa continuamente!

Non ti vergogni di criticare il Papa per stupidaggini? L'ira del Signore ti colpirà ancora!

Oh poverino, vuoi fare il martire? Sei patetico, chi semina vento raccoglie tempesta.

Non ti è bastata la lezione che Dio ti ha dato? Vedrai che il Signore ti punirà ancora!

Vedrai che Dio ti punirà per i continui attacchi al Papa! Sei un eretico, che Dio abbia pietà di te!

I tuoi articoli sono immondizia, non intasare la rete con inutili disservizi.

Caro Baronio, vedo che la punizione che ti è stata inflitta non ti ha riportato sulla retta via. Prega e soffri in silenzio, è questa la strada per te.

Già per il fatto che ti rende verde di bile PF mi piace! Attento Baronio, la lezione non ti è bastata?  


Commenti

  1. Che strano, come può dar fastidio chi offende continuamente migranti, omosessuali ed ebrei?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe capire come mai tutti si sciacquano la bocca con la libertà di espressione - anche quando si bestemmia Dio, la Vergine e i Santi - e appena si criticano gli eretici e la setta conciliare si invoca la censura, partono le minacce o si scende all'insulto... Liberalismo a senso unico?

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di portare in Tribunale il tuo "confronto pacifico"! Ridicolo, vedremo veramente chi sei e se avrai i coglioni di metterci la faccia per giustificare l'odio di cui trasudano i tuoi scritti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte il linguaggio villano e i termini da angiporto, caro Anonimo, io non devo giustificare proprio nulla. Sarà chi mi minaccia che dovrà risponderne dinanzi alla Legge, e stavolta ti assicuro che andrò sino in fondo, e pubblicherò i nomi e i cognomi sul sito. Sono stanco di dover sopportare le intemperanze e le violenze di personaggi che credono nell'impunità solo perché non pensano che non sia possibile rintracciarli. Proprio ieri, in Questura, hanno spiegato al mio avvocato che ci mettono pochi minuti a risalire all'indirizzo IP di chi scrive sul mio blog, e poi a tracciare a chi corrisponde la connessione da cui è stata inviato il messaggio. E come sai, in una causa civile, io non dovrò giustificare proprio un bel niente...

      Elimina
  3. Beh, ma rispetto a ciò che noialtri riceviamo sul blog Osservatorio sul Cammino Neocatecumenale secondo verità, sei stato trattato con grande delicatezza...

    RispondiElimina
  4. Sei sullo stesso piano degli integralisti mussulmani, quelli come te godono nello scatenare guerre di religione.

    RispondiElimina
  5. Secondo me è sempre lo stesso, forza Baronio!
    Per l'anonimo invece direi: perchè intanto non ci mette il nome e cognome la faccia poi la si vedrà!

    RispondiElimina
  6. Non hai nulla da fare oggi Baronio? Ti vedo molto presente sul blog... Ahhhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi conosci così bene, sai che celebro alle 8, e che fino ai Vespri e al Te Deum di stasera sono libero... Ma se vuoi venirti a confessare, dalle 17 sarò in chiesa.

      Elimina
    2. No: l'anonimo delle 11:59 avrà già fatto la sua Confessione Pubblica di Fatti Concreti dinanzi ai suoi cosiddetti "Catechisti", a sua moglie e alla sua Comunità, per cui non avverte il bisogno di quella roba preconciliare come la confessione auricolare vincolata dal segreto e necessitante di pentimenti, proponimenti e tutto il resto.

      Semmai è lui che non avendo niente da fare sta tutto il giorno a controllare il tuo blog: ma così facendo ti fa un favore, poiché col crescere del numero di visite il blog diventa più facilmente raggiungibile dai motori di ricerca.

      Più che di una confessione, pare che abbia bisogno di una secchiata d'acqua santa (ben fresca, mi raccomando) e di un esorcismo (a furia di calpestare il Santissimo si finisce sempre per beccare qualche serio "disturbo").

      Elimina
    3. Certo Tripudio che i NC devono averti rovinato per bene la vita se continui a vederli dappertutto.

      Elimina
  7. Caro Cesare non ti spaventare, Padre Pio, ora Santo, ha dovuto combattere il demonio in tutti i modi ed ha dovuto subire colpi e contraccolpi, ma ha sempre vinto, anche quando prendeva bastonate sulle costole.
    Oggi e' glorificato da Dio, perche' ha sempre difeso la verita'.
    Gli eretici ed i senzaDio proveranno di tutto, ma alla fine vincera' sempre la Verita'.
    Questo e' cio' che ci ha insegnato la Chiesa Cattolica fino alla morte di Pio duodecimo, poi tutto e' cambiato.
    Anche il peccato sembra che non debba piu' esistere.
    Caro Cesare non dobbiamo avere timore di nessuno finche' ci e' accanto Dio. Solo loro devono avere paura dell'ira del Signore, e quando si scatenera' per loro sara' l'inferno sia in terra che dopo.

    satana disse sul monte a Gesu', se ti prosterai e mi adorerai tutto questo sara' tuo. satana non considerava che invece il tutto e' gia' di Dio.
    Noi adoriamo un solo Dio Trinitario, una sola Dottrina (Cattolica) una sola Chiesa Una Santa Apostolica.
    altrri si son fatti la loro chiesucola eretica - se la tengano stretta -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attento Bernardino: noi non "adoriamo" la Dottrina e la Chiesa... La tua è una svista, ma quando si parla di cose importanti come queste bisogna usare i termini appropriati. Buon anno.

      Elimina
  8. Caro Cesare, Noi adoriamo un solo Dio - abbiamo una sola Dottrina (Cattolica) ed una sola Chiesa Una Santa:
    Scusami per lo svarione, ma quando sento certe cose mi duole il cuore.

    RispondiElimina
  9. Caro Cesare, noi adoriamo un solo Dio - abbiamo una sola Dottrina, quella Cattolica ed una sola Chiesa Una Santa.
    Scusami per lo svarione, a volte si erra senza volonta'.

    RispondiElimina
  10. di quale punizione inflitta si tratterebbe?

    RispondiElimina
  11. Non mi sorprenderebbe che l'autore di qualcuno di questi messaggi fosse un prete. Buon 2014 a te ed a tutti .Paul.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh non saprei, ma so che certi confratelli sanno essere molto più pericolosi, quando si mettono d'impegno. Prendono la fotocopiatrice, e iniziano a mandar lettere a mezza Curia, dove trovano chi non vede l'ora di infierire contro qualche sacerdote cattolico. E poi ti dicono che se continui a scrivere ti trasferiscono, o che ti revocano il celebret, o che ti interdicono la facoltà di udire confessioni, o che ti tolgono l'appartamento in cui vivi. Di solito lo fanno mostrandosi amici: "Vedi, caro amico: te lo dico come un fratello. Ti stai mettendo contro tutta la Curia, se attacchi il Papa diventi indifendibile, devi essere più prudente...". Sono anni e anni che ci provano, e spesso ci sono riusciti, anche solo facendomi perdere la serenità. E poi iniziano a dire in giro che soffri di depressione, che non sai più cosa dici... Sono i sistemi sovietici: prima di esasperano e ti fanno uscir dai gangheri, poi quando reagisci ti vorrebbero ricoverare alla neurodeliri. Ma ne ho visti tanti, anche in paonazza o in porpora, raggiungere l'estrema dimora prima di me, e fino a che Dio mi darà forza non rinuncerò a dire la verità, così come mi è stata insegnata da altri Prelati di ben altra levatura, dottrina e spiritualità.

      Quanto ai laici che si sentono autorizzati ad insultarmi solo perché non mi piego al Conciliabolo romano, possono star sicuri che non mi ridurranno al silenzio, se non ci sono riusciti i miei Superiori.

      Elimina
    2. ...e in seminario succede la stessa cosa... e per non diventare indifendibile io ho semplicemente smesso di parlare del papa...

      Elimina
    3. Caro amico, ci sono seminari tradizionali e di solida dottrina e liturgia. Non permettere che l'errore si insinui nella tua formazione sacerdotale, perché se non vieni nutrito alla fonte pura della Verità, difficilmente potrai poi trasmetterla ai tuoi fedeli, ed ancor più difficilmente potrai preservarti dall'errore insinuato dai professori e dai Superiori. Pensaci.

      Elimina
  12. NON TI BASTA L'INFERNO? leggiti con attenzione Dante, forse impari qualcosa, - vedi che non credi a Dio? quindi ho ragione che con c.v.II vi siete fatti la piccola chiesucola eretico/atea. beati i cervelli ripieni di breccia.
    Le persone furbe e intelligenti non offendono e non minacciano, parlano con la cultura. questo fa capire tutto.
    attenzione che quando Dio minaccia, poi seguono i fatti, come a Sodoma e Gomorra ecc. ecc.- ad Anonymus -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete una faccia tosta da oscar.

      Elimina
    2. Il disgraziato neocat che osa minacciare l'ottimo Baronio, dopo essere stato resettato dagli stalin-katekisti, seviziatori di anime agli ordini di kiko, una volta "riplasmato" all'eresia kikiana, è diventato a sua volta schiavo oppressore di altri eventuali malcapitati che essi aspirano a resettare con violenza all'eresia, così come gli schiavisti hanno fatto con lui. Non sopporta che esistano persone che PENSANO con una mente libera. secondo la Parola di Gesù Cristo:
      LA VERITA' vi farà liberi.
      La Verità, Lui il divino paastorre che ha lasciato la Sua Dottrina eterna a Pietro e al "pietro perenne" che MAI-MAI doveva contraddire Pietro I papa e Apostoli e successori, nel Magistero ininterrotto e inalterabile.
      I kikiani, servi del demonio nella loro setta luterano-giudaica, predatori di anime sventurate, razzolano malissimo nella loro sciagurata predicazione che stravolge Vangelo Liturgia e Sacramenti.7
      Costoro non sopportano che ci sia gente che RAGIONA, visto che Kiko impone loro di RINUNCIARE ALLA RETTA RAGIONE, al discernimento bene/male, vero/falso, necessarissimo alla formazione della COSCIENZA MORALE CRISTIANA E CATTOLICA.
      Secondo Kiko&co, "chi ragiona è superbo" !
      Non esiste più l'assenso dell'intelletto alle Verità di Fede che vengono insegnate dalla Chiesa Madre e Maestra....del resto questa da 50 anni ha smesso di insegnare in modo retto e rigoroso ed ha promosso il "vietato-vietare", e il risultato è l'anarchia liturgica-dottrinale-pastorale-morale...e dittatura dei prepotenti eretici, che ODIANO LA VERITA' COME ODIANO LA LUCE ! (cfr. "Chi fa il male odia la luce"); il disgraziato anonimo dimostra LE RAGIONI DELLA FORZA usate al posto della forza della ragione, che essi disprezzano!
      Queste cose kiko le ha estirpate dal loro povero cervello distrutto, facendone dei ROBOT SPIETATI, al servizio totale della maledetta eresia che essi propagano fin dal mitico '68, col "pemesso delli superiori", papi e vescovi in primis, conniventi col male dellìanarchia PLURI-MOVIMENTISTA ! e grazie a parroci tremebondi-donabbondi terrorizzati nelle parrocchie fagocitate col solito ricatto
      O TI ADEGUI O TE NE VAI!
      A costoro, e qui all'infaticabile seminatore di insulti e minacce, occorre ricordare le parole di cui si spesso si riempiono stoltamente la bocca, ad es.:
      NON GIUDICARE se non vuoi essere giudicato,
      sarai giudicato conn lo stesso metro ....
      Stanno sempre a sproloquiare di "Dio c he è solo missericordia, privo di giustizia e poi ?
      nessuna misericordia verso chi ? TUTTO è permesso, tutte le blasfemie, peccati gravissimi, obbrobri liturgici, TUTTO viene scusato e promosso -specie gli scempi kikiani sul SS.mo Sacramento e sui sacrari delle coscienze nelle violenze orrende deli "scrutini" pubblici....ma è vietato DIRE LA VERITA', TESTIMONIARE LA VERITA' eterna, che non muta per seguire le mode caduche e mortali, teologiche che siano, inginocchiate alle scienze uimane, propedeutiche al culto dell'uomo, preludio dell'anticristo veniente.
      Le persecuzioni di cui questi disgraziati si fanno fieri promotori, contro i seguaci INTEGRALI di Cristo e della sua vera Chiesa, quella DI SEMPRE, sono un cupo e inequivocabile segnale di trionfo presente e pervicace della menzogna, al servizio del nemico primordiale ed escatologico di NSGC, quello che tra poco, preceduto da questi svariati venefici e deleteri precursori, (anche in ALTI SEGGI) meglio si svelerà sulla scena del mondo, da quando è stato rimosso il katèchon predetto da S. Paolo, (l'11 febbraio 2013, con tutta evidenza).
      Grazie a Baronio per la sua benedetta resistenza nella testimonianza della vera Fede e richiami alla retta Dottrina e Teologia e Morale.
      Mai come oggi ci è richiesta la perseveranza, visto che siamo circondati di menzogne, da nemici e -ahimè- spesso da falsi amici.

      Elimina
    3. L'11 febbraio 2013 è stato rimosso (e non si è trattato di rimozione "forzata" ma di atto volontario con cui Pietro-Sasso e Pastore Vicario ha imitato il Buon Pastore e Roccia di Fondazione: che nel momento voluto dal Padre permise a Giuda Iscariota di fare ciò che aveva nell'Anima, dicendogli quindi: "ciò che devi fare, fallo presto". Se Giuda Iscariota avesse voluto convertirsi, non Lo avrebbe consegnato ai Suoi carnefici e sarebbe rimasto con Lui. E, similmente, i Giuda Iscariota presenti in Conclave -reso sempre più simile ad un moderno Sinedrio- non avrebbero consegnato la Chiesa a Bergoglio ed avrebbero "rieletto" Benedetto XVI) COLUI che tratteneva il pieno manifestarsi del mistero d'iniquità.
      Ma non è stato tuttavia ancora sospeso/abolito CIO' che lo impedisce: ossia quel Sacrificio Eucaristico che, pur celebrato sul monte Gazirim della Santa Messa Novus Ordo di questa Chiesa "samaritana" (Chiesa e non "setta conciliare", carissimo Baronio), è tuttavia ancora valido rendendo ipso facto ancora valida la Santa Messa "samaritana" (che trae la sua validità dal fatto che vi viene celebrato il Sacrificio Eucaristico e non la protestantica "Santa Cena": come vorrebbero coloro che, dall'interno dell'Ovile Santo, si sono messi sul crinale -piuttosto sdrucciolevole, e terminante in un Baratro- dell'apostasia: ancora più odiosa in quanto silenziosa e non ufficializzata).

      Quindi, sguardo puntato sull'Eucaristia: perché contro le "due colonne" di Gesù-Eucaristia e della Madre di Dio (alla Quale, in questa seconda Pienezza dei Tempi, attiene una "novità" su cui la maggioranza di voi, onorevoli membri della Chiesa "giudea" e quindi ben consapevoli che il culto reso a Dio sul "Gazirim" è la "brutta copia" di quello resoGli sul "Moria": tenete ancora gli occhi ben serrati, nonostante gli ultimi due Dogmi mariani), si giocherà la "partita".
      Di cui conosciamo, peraltro, già il Vincitore. E la Vincitrice.

      Ad Jesum per Mariam

      +Christus Vincit+

      Maranathà

      Elimina
  13. Caro Baronio, prima di ogni cosa """BUON ANNO IN NOMINE DOMINI""" poi """ NON TI CURAR DI LOR ecc."""

    AUGURI

    RispondiElimina
  14. Ma come? Questi strenui difensori del Francisculus minacciano ora con l'inferno, quando il cardinal Reinhold Marx, vicinissimo collaboratore del Neopapa, disse poco tempo fa che «l'inferno e il purgatorio non esistono, e la Chiesa dovrebbe chiedere perdono all'umanità per averla talmente intimorita con questa mitologia crudele»?
    Ma dai! Al meno avete un po' di coerenza per essere credibili.

    Animo, cara Eminenza! La stalinizzazione della Chiesa non può durare a lungo. Non praevalebunt!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Flavio: le porte dell'inferno non prevarranno contro la Chiesa di Gesù, fondata DA e SU di Lui.
      Anche dopo che si sono spalancate al suo stesso interno.

      E, che ciò dovesse accadere: è persino logico.
      Poiché il nemico, quando è esterno, non è mai così pericoloso.

      Lo sappiamo anche nella nostra esperienza quotidiana che il nemico più pericoloso, poiché più insidioso da combattere e da debellare, è sempre quello che abbiano "in noi".

      Ecco perché la "battaglia" cristiana è anzitutto quella con sé stessi.

      Per il resto, t'invito a leggere il CCC 58: così da apprezzare la differenza tra "Fine dei Tempi" e "Fine del Mondo".
      Ed a "gustare" le parole di Gesù che ci dice: "quando vedrete tutte queste cose, alzate gli occhi al Cielo: poiché la vostra liberazione è vicina".

      Sursum Corda.

      Gesù il Cristo, vero Uomo e vero Dio, nato da Maria Vergine: VIENE!

      E viene a riunire i Suoi figli dispersi.
      Che non si lasceranno ingannare dall'impostura anticristica e che non si stancheranno di continuare a proclamare la Verità.
      Ed alcuni di costoro, oltre che continuare a proclamare la Verità, annunceranno anche la Novità.
      Pur derivandone (sia per i primi che per i secondi) l'uccisione, la crocifissione, la flagellazione nelle "sinagoghe" e la persecuzione di città in città.

      Santifichiamoci.
      Vigiliamo.
      Offriamo.

      Maranathà

      Elimina
  15. Di grazia, Baronio, ci potrebbe illuminare a quale lezione o punizione si riferiscono i virulenti contestastori?

    Micus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luisa(Fieschi di)Lavagna Novello-Murmex7 gennaio 2014 15:51

      Caro Monsignore,le sono vicina in queste prove;ho poco tempo per internet,ma seguo i suoi interventi informati alla pura e santa Dottrina(che si era in me un po' obnubilata,a causa dell'indottrinamento postconciliare,ma a cui ora voglio aderire con tutta me stessa)So che è un po' imprudente,ma mi firmo con il mio nome

      Elimina
    2. Gentile Signora,
      ancora grazie per il Suo sostegno. Mi permetto, per il futuro, di suggerirLe di usare solo il nome, perché vi sono persone che potrebbero darLe noia anche solo mandandoLe mail o facendo telefonate.
      Se vorrà far conoscere il mio blog anche ai Suoi amici, gliene sarò grato.
      +Baronio

      Elimina
    3. aro Monsignore,grazie per il suggerimento che seguirò;il fatto è che detesto la vigliaccheria di chi manaccia anonimamente,e reagisco d'impulso.Certamente mi adopererò per diffondere il perenne Magistero della S Chiesa che Lei così bene illustra nel suo blog;purtroppo ci sono forti resistenze,talvolta chiusura totale.Oso chiederLe di ricordare la mia famiglia davanti a Dio

      Elimina

Posta un commento