Da Checco er modernista



Tu che dalla Sistina
uscisti eletto al Soglio,
tu che con qualche broglio
eletto fosti un dì:

ora in quella Cappella
a suon di milionate
il ricco ed il magnate
inviti a banchettar.

Oggi tu metti all'asta 
San Pietro e il Vaticano:
tutto quel ch'è cristiano
saputo hai demolir;

è ver: tu sembri un oste
nel verbo e nel sembiante,
e muti in ristorante
la casa del Signor.

Commenti

  1. Grandiosa!!! Sembra scritta da Pasquino!

    RispondiElimina

Posta un commento