Cari fratelli Massoni...


Si deve inoltre superare quell'atteggiamento
di certi ambienti tradizionalistici [sic!] cattolici  
che - per colpire alcuni esponenti anche gerarchici
della Chiesa a loro sgraditi -
ricorrevano all'arma dell'accusa apodittica
di una loro appartenenza massonica

S. Em. Gianfranco Card. Ravasi, del Titolo diaconale di San Giorgio in Velabro,
Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura
Presidente della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra
Presidente del Consiglio di Coordinamento fra Accademie Pontificie

Articolo Cari fratelli Massoni - La Chiesa & la Loggia
in: il Sole 24 ore, 14 Febbraio 2016, pag. 29
(citato sulla rassegna stampa del Grande Oriente d'Italia)

Commenti

  1. L'ho seguito per anni in radio, quando, da prete, teneva lezioni sulla Bibbia e NT, spiegando in modo assai eterodosso il tutto........non ho mai imparato niente che potesse definirsi cristiano, che cattolico manco per sbaglio, in compenso mi sono fatto una cultura laica da lasciare a bocca aperta a partire da Hannah Arendt e soci, non so se mi spiego, grande affabulatore , indubbiamente colto, ma a-teo nel senso più lato, talis magister, talis discipulus.

    RispondiElimina
  2. Più che " sic " direi : sigh sigh . jane

    RispondiElimina
  3. Adesso non hanno più bisogno di nascondersi. Possono confessarne l'appartenenza in tutta tranquillità. Anzi, tra la Massoneria e la loro chiesa che differenza c'è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no: siamo noialtri degli "ambienti tradizionalistici" che amiamo le accuse apodittiche... "Loro" sono tutti bravi, buoni e belli: col loro papa, la loro chiesa, la loro liturgia, i loro santi, il loro calendario, la loro dottrina e la loro morale.

      Elimina
    2. Gentile Baronio, due domande: la cosiddetta "chiesa conciliare", con il suo papa, la sua liturgia, i suoi santi, la sua dottrina e morale moderniste, è la Chiesa Cattolica fondata da Nostro Signore Gesù Cristo? Oppure abbiamo a che fare con una falsa chiesa diabolica che ha eclissato e usurpato (temporaneamente) la vera Chiesa di Cristo?

      Elimina
    3. cantino vittoria finché dura!Ma quando arriverà il Signore della messe e dovranno giustificare come hanno portato se stessi e non l'insegnamento eterno della quale sono depositari e non padroni renderanno conto di ogni iota che hanno osato cambiare.....allora vedrà chi sono io per giudicare e corbellerie varie!Grazie per gli insegnamenti Sia Lodato Gesù Cristo!

      Elimina
  4. Un amico, anni fa, sapendomi cattolico, mi regalò ingenuamente il breviario laico di Ravasi. Avevo appena letto l'introduzione all'Imitazione di Cristo" di Enzo Bianchi. Entrambi i libri acquistati in un negozio delle paoline. Cominciai allora a capire, con decenni di ritardo, in quale pozzo eravamo scesi.

    RispondiElimina
  5. Ascolto Ravasi alla sera tardi su radio Maria
    per conciliare il sonno...funziona!

    RispondiElimina

Posta un commento