La parte "accettabile" del Concilio Vaticano II: glossa a Mons. Fellay


Commenti

  1. http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/chrstuni/weeks-prayer-doc/rc_pc_chrstuni_doc_20160531_week-prayer-2017_it.html

    "Dato il fatto che la storia della Riforma è stata segnata da dolorose divisioni, si è trattato di un traguardo notevole. La Commissione luterano-cattolica sull’unità ha lavorato instancabilmente per giungere ad una comprensione comune della commemorazione. Il suo importante rapporto Dal conflitto alla comunione riconosce che entrambe le tradizioni si accostano a questo anniversario in un’epoca ecumenica, con i risultati di cinquant’anni di dialogo al loro attivo, e con una rinnovata comprensione della loro storia e della loro teologia. Distinguendo gli aspetti polemici dagli stimoli teologici della Riforma, i cattolici sono ora in grado di ascoltare la sfida di Lutero alla Chiesa di oggi, riconoscendolo un “testimone del vangelo” (Dal conflitto alla comunione n. 29). E così, dopo secoli di reciproche condanne e vilipendi, nel 2017 i cristiani luterani e cattolici, per la prima volta, commemoreranno insieme l’inizio della Riforma."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dire che Lutero è un testimone del Vangelo è una sentenza temeraria, se non eretica.
      Che questi sciagurati sedicenti pastori osino dar scandalo al gregge cattolico è inaudito.
      Ancor più inaudito sarebbe accettare da costoro un qualsivoglia riconoscimento.
      Qui habet auries audiendi, audiat.

      Elimina
  2. Ho letto questo articolo:
    http://rorate-caeli.blogspot.com/2017/01/bishop-schneider-i-have-asked-msgr.html
    Possiamo stare tranquilli?
    O qualcosa di pericoloso sta accadendo anche nella FSSPX?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fossi in mons. Schneider, mi avvicinerei io alla Fraternità, e non cercherei di arruolarlo nelle schiere della neo-chiesa. Ma io sono un integralista...

      Elimina
  3. Geniale, grafica eccelsa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo, in questo blog (v. archivio) ci sono delle perle, sia come idea che come grafica. Quando penso alla robaccia che mi arriva su facebook...

      Elimina
  4. UN cattolico non può parlare come mons.Fellay e mons.Schneider.... mi risulta che è impossibile. Vero che non si può stare SENZA Papa, ma vero anche che quello NON è Papa. La Chiesa è ECLISSATA, La Salette. A Roma l'anticristo.

    RispondiElimina
  5. Parlando da non tradizionalista, mi risulta comunque sospetta questa attenzione del papato nei confronti degli unici comportamenti legali a prescindere. Se i "traddies" si comportano come la Chiesa si e' comportata per secoli, non si puo' imputare loro niente senza condannare la Chiesa dei padri.
    E se si condanna la Chiesa dei padri, lo si faccia con atti espliciti e circostanziati. MOLTO circostanziati.

    Mentre a me pare che si proceda secondo le teorie di Overton piuttosto che secondo la guida del Paraclito.

    RispondiElimina

Posta un commento