Non v'è peggior sordo...



Commenti

  1. Comunque il modo per annullare l'effetto di questi tappi esiste, basta mormorare la formula magica:
    "ius soli, ius soli, ius soli"
    E in un attimo il S. Padre ci sente, benissimo.

    RispondiElimina
  2. Ben ritrovato Reverendo!
    Da maggio diverse volte ero tornato su questo blog e non trovando nuove pubblicazioni mi ero preoccupato per la sua salute.
    Con gioia vedo che l'inventiva dell'arguta (e dolente) satira è ancora brillante e pure l'esecutore grafico, suo nipote, grazie all'Altissimo è in splendida forma.
    Che il Signore vi conservi ancora a lungo attivi su questo blog a momentanea consolazione di molti battezzati sconcertati dal disastro in corso.

    RispondiElimina

Posta un commento