PROVOCARE LO SCISMA - Parte I (Actuating schism, Patrick Archbold, Creative Minority Report)




Questa è la traduzione di un interessantissima analisi pubblicata da Patrick Archbold su Creative Minority Report (qui), un blog cattolico americano. Esso offre una serie di valutazioni che rivelano la chiarezza di visione di chi le ha formulate e che mi pare siano una delle più esaurienti critiche al pontificato bergogliano.


I.
PROVOCARE LO SCISMA
- Actuating schism - 

«In un circolo molto ristretto, si dice che papa Francesco abbia dato di sé questa autocritica definizione: “Non è da escludere che entrerò nella storia come colui che ha diviso la Chiesa cattolica”».

Questa citazione è di Der Speigel. Ma è il corrispondente di Spiegel in Italia, Walter Mayr, a definire tale affermazione come autocritica. Sulla base di tutte le prove raccolte fino ad oggi e di ciò che penso possa accadere, temo che si tratti di una lettura errata della dichiarazione. Il Papa non voleva essere autocritico: stava annunciando il suo piano.

Tornando agli albori di questo papato, ho versato fiumi d’inchiostro per cercare di mettere in guardia i cattolici sull’abuso dei Sinodi per conseguire gli scopi nefandi di coloro che cercano di cambiare in modo permanente la Chiesa. Ho messo in guardia circa la natura preordinata della sciarada. Avevo avvertito di come sarebbe stata usata l’ambiguità per perseguire i fini, seguita dai documenti papali che avrebbero imposto ciò che non poteva essere accettato. E ho avvertito circa le conseguenze di quei vescovi e sacerdoti che non si sarebbero adeguati al programma. Tutto questo si è effettivamente verificato, e da allora sono successe altre cose. Non che io sia dotato di doti divinatorie, ma conoscevo lo schema cui ricorrevano per far funzionare il gioco. Ma anche io non mi aspettavo che utilizzassero il sistema sinodale in modo tanto sfrontato. In questo ultimo Sinodo, non solo hanno eliminato in anticipo tutte le norme che lo regolano e vi hanno insediato i loro emissari, ma in realtà hanno pubblicato un documento sinodale su un argomento che non è stato nemmeno discusso nel Sinodo: la sinodalità stessa. Se si fa loro notare che si comportano come le mellivore degli eretici, non se ne curano. Torneremo alla sinodalità tra poco.

Sulla scia di questa ultima farsa, ho riflettuto su ciò che ci aspetta. Primo: più o meno la stessa cosa, di sicuro. Possiamo star certi che questo processo continuerà. Sinodi manipolati per produrre risultati finalizzati a continuare a palleggiare l’eresia sul campo da gioco. Ma non basta: i fedeli cattolici nella Chiesa, in particolare quelli di alcune comunità, sanno farsi sentire e hanno causato loro più problemi di quanti siano disposti a sopportare. Così hanno cambiato le regole e usato il sistema sinodale proprio per evitare i problemi avuti in occasione del Sinodo sulla famiglia. Siccome le votazioni hanno causato problemi, eliminiamo le votazioni. Ma anche con tutti i cambiamenti procedurali che hanno condotto all’inevitabile risultato, si sono infastiditi per aver dovuto ricorrere a questi metodi. Il problema non sono le regole, sono quelle persone.

È stato notato da alcuni, me compreso, che la Chiesa si è trovata in uno stato di scisma de facto per qualche tempo, ma coloro che non seguono più gli insegnamenti della Chiesa si sono rifiutati di andarsene. Ora, loro non sono solo all’interno della Chiesa, ma vi ricoprono ruoli importanti. Non vogliono fondare una loro chiesa alternativa né una gerarchia parallela: al contrario, hanno agito sul lungo termine per appropriarsi del nome Cattolico e della sua struttura gerarchica. Non volevano una loro chiesa: volevano la nostra. Adesso hanno il potere e lo usano.

Questa è dunque la domanda che si pongono: Come facciamo a sbarazzarci di quei cattolici che stanno combattendo contro il nostro potere? Come liberarsi dei fedeli cattolici che, per definizione, si aggrappano tenacemente all’unica vera Chiesa? Come allontanare i veri cattolici dalla Chiesa? Come trasformare uno scisma de facto in uno scisma reale?

Risulta evidente che queste persone hanno uno schema di gioco: sanno cosa ha funzionato in passato e useranno quello schema. E lo stanno già facendo. Pezzo dopo pezzo, hanno messo in atto meccanismi che non lasceranno nessuno spazio ai fedeli cattolici.

- Sequitur -

(
1 - 2 - 3 - 4 - 5)

Commenti